Sanificatore per germi e batteri: quale scegliere per non avere problemi?

0
53

Oggi se ne parla sempre di più: sanificare e igienizzare gli oggetti che utilizziamo quotidianamente è fondamentale per non correre il rischio di contrarre infezioni e malattie. Prova pensare anche solo al cellulare. Lo usi ogni giorno, lo hai spesso in mano e lo poggi ovunque. Sai quanti germi e batteri vi si depositano?

Non sempre però sappiamo come muoverci e la scelta che ci offre il mercato è davvero ampia.

Per tutto ciò che concerne la sanificazione dei piccoli oggetti di uso comune, è stato appurato che l’igienizzazione mediante raggi UV sia la più efficace. Questo tipo di tecnologia, fino a poco tempo fa ancora poco diffusa e molto costosa, oggi può essere appannaggio di tutti anche grazie a dispositivi come lo ZeroGerm, ormai famoso ovunque.

Si tratta di un sanificatore per germi e batteri che, grazie ai raggi ultravioletti, riesce a entrare fin dentro il DNA degli oggetti per rimuovere fino al 99% di germi e batteri.

ACQUISTA ORA ZEROGERM – OFFERTA SPECIALE

Perché utilizzare un sanificatore per oggetti

Se hai figli piccoli, se viaggi molto, se ti sposti quotidianamente per studio o lavoro, sai benissimo quanto sia importante la pulizia di ogni oggetto con cui entriamo in contatto.

Ogni più piccolo dispositivo o strumento che utilizziamo nella vita di tutti i giorni diventa costantemente una superficie viva per germi e batteri.

I giocattoli dei bambini ne sono l’esempio più importante, come gli smartphone o gli auricolari. Poggiati un po’ dove capita, raccolgono tutto senza che ce ne accorgiamo.

A questo punto è facile immaginare quanto sia importante, soprattutto per la salute dei piccoli di casa, sanificare ciò che si utilizza.

Evitare di aggiungere rischi a quelli che già corriamo quotidianamente e vivere in un contesto quanto più igienizzato possibile è una priorità.

ACQUISTA ORA ZEROGERM – OFFERTA SPECIALE

Quali strumenti utilizzare per sanificare gli oggetti di uso comune

Ci è sembrato interessante analizzare il funzionamento dello ZeroGerm, il dispositivo che negli ultimi mesi sta spopolando e che sembra essere portentoso nella rimozione di germi e batteri.

ZeroGerm funziona utilizzando la tecnologia della luce ultravioletta.

Si presenta come una scatoletta al cui interno, sui due lati, sono poste due lampade che emanano raggi UV.

A differenza di altri sanificatori, la potenza delle due lampade installate all’interno di ZeroGerm equivale a oltre 45 normali lampade ultraviolette. Questo vuol dire sanificazione assicurata in un tempo nettamente inferiore.

Le dimensioni di questo dispositivo consentono di poter sanificare oggetti come:

  • Occhiali da sole;
  • Orologi;
  • Spazzolini per denti;
  • Smartphone;
  • Cuffiette e auricolari;
  • Chiavi;
  • Penne e materiale di cartoleria;
  • Prodotti per la cosmetica;
  • Bijoux;
  • Piccoli giocattoli;
  • Ciucci e accessori per bambini.

Ovviamente la lista di ciò che si può sanificare è molto più ampia di così.

La tecnologia a raggi ultravioletti utilizzata da ZeroGerm si basa su approfondite ricerche in ambito scientifico e tecnologico che sono riuscite a far produrre un dispositivo in grado di uccidere fino al 99% dei germi e dei batteri presenti sulle superfici di questi oggetti senza utilizzare alcuna sostanza chimica.

La durata della sanificazione è pari a 3 minuti, grazie alla potenza delle due lampade, e il numero di batteri che ZeroGerm è in grado di uccidere è di oltre 20.000, appartenenti a tipologie diverse.

Il dispositivo presenta 2 uscite USB per ricaricare il telefono anche durante l’operazione di sanificazione. Non emette radiazioni, non presenta parti contenenti mercurio ed è realizzato con materiali completamente sicuri per la salute di tutti.

Gli acidi nucleici dei microrganismi verranno distrutti dai raggi UV che ne intaccherà il DNA rendendoli incapaci di assolvere a qualsiasi funzione vitale.

ACQUISTA ORA ZEROGERM – OFFERTA SPECIALE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here