Poggiomarino, ritrovato il corpo accoltellato di Luana Rainone

0
65

E’ stato identificato il cadavere ritrovato ritrovato stamattina all’alba in un pozzo tra le campagne San Valentino Torio (Salerno) e Poggiomarino (Napoli): le sembianze sono quelle della 31enne Luana Rainone, scomparsa da fine luglio scorso.

Ritrovamento

Dopo la denuncia di scomparsa da parte della famiglia, le ricerche per ritrovare la donna si sono attivate praticamente subito e dopo diverse settimane (la denuncia era scattata il 23 luglio) che hanno portato alla locazione dove è stato ritrovato il corpo: le indagini condotte dal pm Viviana Vessa coordinata dal procuratore di Nocera Inferiore Antonio Centore, assieme alle forze di Carabinieri congiunte di Nocera e Salerno, hanno portato alla macabra scoperta: nella notte sono arrivate le ultime informazioni decisive per il ritrovamento. Luana è stata ritrovata nel pozzo, e per recuperarne in corpo è stata necessaria una pala meccanica vista la profondità di diversi metri. Il corpo è stato identificato da un tatuaggio, ed è stato rinvenuto totalmente avvolto da coperte e sacchi neri.

Motivi passionali

I primi indizi portano alla morte per accoltellamento, anche se servirà una precisa autopsia per definire sia le modalità del decesso, tempistiche e dinamiche. Sulla morte di Luana, originaria di Sarno viveva a San Valentino Torio sposata e madre di una bambina, è indagato un 34enne che ha fornito alle forze dell’ordine dettagli molto precisi per il ritrovamento del corpo. Già da diverse settimane le autorità avevano condotto la sparizione per motivi passionali, adesso alle fasi finali di questa triste vicenda non è affatto escluso che tra le motivazioni dell’omicidio possa esserci una relazione con l’uomo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here