TikTok, nuova controffensiva cinese contro gli USA

0
34

Nuovo capitolo nella complicata vicenda, che nel corso del tempo si è traformata in una vera e propria battaglia dai risvolti socio-politici tra Stati Uniti e Cina: il paese asiatico infatti non è rimasto a guardare dopo le ultime decisioni operate da parte dell’amministrazione Trump sull’applicazione di Bytedance TikTok.

Situazione

In tempi recenti infatti il presidente statunitense aveva creato le migliori condizioni possibili per il cambio di proprietà della Bytedance ad un’azienda occidentale: TikTok infatti, applicazione tra le più diffuse in tutto il mondo, essendo di proprietà cinese, consentirebbe secondo molti l’accesso ai dati sensibili dell’app basata sulla condivisione di brevi video da parte del governo centrale, che secondo le leggi locali, avrebbe accesso pressochè libero ai dati, tanto da venire accusata da più parti, Trump incluso di spionaggio e violazione di privacy, che ha minacciato il ban totale dell’applicazione sul suolo americano a meno che non cambi proprietà, decisione da sempre accolta in maniera non propriamente positiva dal governo di Pechino.

Misure contro gli States

Gli Stati Uniti hanno anche concesso più tempo del previsto per fare tempo alla Bytedance di essere acquisita, oltre a concedere vantaggi alle aziende statunitensi che si sono proposte, spostando la deadline fino al prossimo novembre. Tuttavia le trattative vere e proprie sarebbero osteggiate proprio dal governo cinese che anche per una questione d’immagine non concederebbe il cambio di proprietà dell’azienda, accusando gli Stati Uniti di interferenze su proprietà che non sono di loro competenza. Ecco perchè la controffensiva cinese potrebbe concretizzarsi nella rimozione dell’algoritmo dell’applicazione, requisito fondamentale per il funzionamento e addirittura alla completa eliminazione della stessa, pur di non “darla vinta” a Donald Trump.
Bytedance, che è particolarmente sotto pressione in questo periodo (si è recentemente dimesso il CEO dell’azienda), ha un futuro decisamente difficile da pronosticare, visti gli scenari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here