Gigi Proietti: vita, malattia, film, Parkinson – Tutto su di lui

Gigi Proietti nasce a Roma il 2 novembre del 1940. Dopo aver conseguito la maturità classica, si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università ‘La Sapienza’, ma interrompe gli studi a sei esami dalla laurea. A soli 14 anni fa il suo esordio al cinema, come comparsa nel film di Vittorio Duse  ‘Il nostro campione’. Successivamente interpreta una piccola parte in “Se permettete parliamo di donne”, film del 1964 diretto da Ettore Scola. Nel 1966 il suo debutto vero e proprio sul piccolo schermo nel ruolo di un maresciallo dei carabinieri. Il debutto al cinema arriva nel 1968 in “L’Urlo” di Tinto Brass. Il successo vero e proprio arriva negli anni ’70 e da lì nessuno può più fermare il grandissimo Gigi.

Nel 1976 l’incontro con lo scrittore Roberto Lerici, porta alla nascita degli spettacoli del mattatore romano che hanno fatto la storia del teatro: ‘A me gli occhi, please’ ‘Come mi piace’ ‘Leggero leggero’. Gli anni ’70 rappresentano, per Proietti, gli anni d’oro anche al cinema: l’attore è protagonista in pellicole come ‘Gli ordini sono ordini’ , ‘Meo Patacca’, ‘Conviene far bene l’amore’, ‘Languidi baci, perfide carezze’ e ‘Casotto’, film del 1977 dove recita accanto a Ugo Tognazzi e una giovane Jodie Foster. Le esperienze diventano anche internazionali.

Negli anni ’70 arriva anche il ruolo di Bruno Fiorelli, detto Mandrake, in “Febbre da Cavallo”, film di Steno, vero e proprio ‘cult’ nella storia del cinema italiano. Gli anni ’80 segnano l’ascesa di Proietti come conduttore televisivo ed il declino della carriera da attore cinematografico. Negli anni ’90 dopo vari telefilm, il successo sul piccolo schermo arriva nel 1996 con ‘Il maresciallo Rocca’, Proietti è affiancato da Stefania Sandrelli e la serie ottiene un grandissimo successo.
Anche gli anni 2000 sono contrassegnati da un grande successo per il mattatore romano, torna il cinema, con ruoli divertenti e tipici del grande Gigi. Inoltre Proietti è protagonisti di grandissimi spettacoli comici che fanno il pieno degli ascolti.

Vita privata, matrimonio e figlie

Sempre molto riservato sulla sua vita privata, nel 1967 Gigi Proietti ha sposato un’ex guida turistica svedese, Sagitta Alter, dalla quale ha avuto due figlie: Susanna e Carlotta, anche loro attrici. L’attore romano è morto il 2 Novembre, giorno del suo ottantesimo compleanno, per problemi cardiaci.

gigi proietti

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *