Sophie Codegoni a Uomini e Donne: “Sono molto diffidente, non mi fido”

Sophie Codegoni si lascia andare durante una lunga intervista con Raffaella Mennoia e spiega come sta procedendo il suo percorso all’interno di Uomini e Donne. La tronista del talk show firmato Maria De Filippi ha così raccontato alcuni particolari importanti e lati del suo carattere che non si aspettava di vedere nel suo percorso.

Nonostante la paura iniziale a Uomini e Donne, Sophie Codegoni si è mostrata molto determinata e sicura di quello che cerca nella sua futura scelta, ristringendo così il campo a soli tre corteggiatori. Questo però, non l’ha fermata dall’essere molto diffidente nel genere maschile. Quali sono state le sue affermazioni?

Sophie Codegoni a Uomini e Donne si confessa

L’intervista davanti a Raffaella Mennoia ha visto una Sophie completamente diversa e a cuore aperto, pronta a confessare la grande diffidenza che nutre nei confronti di una futura relazione. La tronista spiega così che: “Penso tantissimo a questo percorso, mi ci sto dedicando al 100% la mia testa è qua. Ho voglia di uscire da qua con una persona ma ho anche paura. Sono molto diffidente, non mi fido. Io do una grande importanza al bacio, per me è fondamentale in un rapporto, nel bacio devi per forza sentire le farfalle nello stomaco. Adesso che non ci si può dare baci mi faccio tante paturnie: e se qui mi piace e poi fuori non c’è chimica nel bacio?”.

Sophie Codegoni a Uomini e Donne

Nonostante tutto però, Sophie si sta dimostrando e si sta facendo conoscere per quella che è realmente. Chi è Sophie credo che lo stia facendo capire: sono reale al 1000 × 1000. Ho fatto vedere il mio lato bello, il mio lato nervoso, quello in cui piango. Quello più simpatico e più dolce esce con il tempo, devo avere una determinata conoscenza. Mi sono sempre considerata una ragazza abbastanza matura per l’età che ho, ma da quando sono qui ho capito che non lo sono effettivamente. Adesso che per il programma sono sempre qui a Roma ho dovuto imparare un sacco di cose: sistemo casa, cucino, faccio la spesa, ho iniziato a dare importanza a cose che prima non calcolavo minimamente. Questo percorso è molto più profondo di quanto possa sembrare da casa. Ora sono contentissima. Anche se su una cosa non cambio: mi giudico tantissimo. Sono molto autocritica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *