Aloe per dimagrire: come si usa

L’Aloe Vera è considerata alla stregua di una vera e propria sostanza benefica adatta in quasi ogni situazione, e presente sia in molti alimenti che in altrettanti cosmetici e trucchi.
Nonostante venga utilizzata dagli esseri umani da tempi molto antichi, negli ultimi decenni si è imposta prepotentemente sia nella cura del corpo che nell’alimentazione sana.
Oltre ad avere funzioni utili per migliorare il nostro aspetto, come ad esempio la capacità di combattere l’acne, l’Aloe Vera è particolarmente indicata nel campo delle diete.

Aloe Vera per dimagrire?

In rete l’Aloe Vera è spesso consigliata in regimi dietetici sviluppati per perdere peso, e nonostante spesso l’utenza interessata tenda a fare confusione, è sicuramente vero che questa pianta sia in possesso di qualità importanti come quella di regolarizzare la glicemia ed intestino, ha proprietà drenanti, essendo quindi particolarmente utile come lassativo.
Solitamente dall’Aloe si ricavano due “prodotti”, il succo condensato e il gel.
L’Aloe vera consente di ridurre il tessuto adiposo e favorisce la metabolizzazione degli acidi grassi, attraverso il consumo della “polpa”, che viene utilizzata in gran parte degli integratori che hanno alla base l’utilizzo di questa pianta; è possibile tuttavia “accompagnare” il succo dell’Aloe vera (definito “gel” per via della consistenza per l’appunto, gelatinosa) assieme ad altri frutti.
Per quanto riguarda il consumo di altri prodotti a base di Aloe, come gli integratori questi hanno delle funzioni maggiormente specifiche del consumo “diretto”.

Aloe Vera, effetti collaterali

E’ sempre bene ricordare che per quanto utile il consumo dell’Aloe Vera possa essere, non esiste una sostanza che è realmente “dimagrante”, ossia che permetta di perdere peso in maniera netta senza seguire una dieta equlibrata ed uno stile di vita non eccessivamente sedentario. L’utilizzo del “gel” per aiutare il corpo a perdere peso è tuttavia sconsigliato a chi soffre di ipertensione, è in gravidanza, oppure chi sta seguendo un regime di farmaci che possano modificare il normale funzionamento del nostro corpo.
Sempre meglio consultare un medico ed un nutrizionista prima di consumarla in maniera massiccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *