Un piatto trapanese che piacerà anche ai bambini: ecco cosa vi occorre

La ricetta tradizionale che andremo a vedere questo pomeriggio prevede l’utilizzo delle patate e dei pomodorini, andremo a vedere come si preparano le patate vastase, si tratta di un piatto tipico siciliano, più precisamente, trapanese, che si serve solitamente come contorno, perfetto sia per la carne che per il pesce, ma, volendo, si può servire anche come antipasto o come piatto unico, magari accompagnandole con delle verdure. Questo è un piatto che piacerà a tutti, persino ai bambini, perché chi non ama le patate. Vediamo insieme cosa occorre e come si prepara questo goloso contorno.

Patate vastase – INGREDIENTI

Dosi per 4 porzioni:

  • 500g di patate
  • Mezza cipolla
  • 300g di pomodorini
  • 1 fiordilatte
  • Origano
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe

Patate vastase – PREPARAZIONE

Come prima cosa bisogna pelare e lavare tutte le patate.

Una volta pelate, bisogna tagliarle a fette, e non devono essere troppo sottili, altrimenti si bruceranno, devono essere di spessore medio.

Asciugate le fette di patata con un canovaccio pulito e asciutto.

Adagiate le fette di patata in una teglia rotonda unta di olio.

Sulle patate posizionale la cipolla, tagliata a rondelle e mescolate tutto.

Unite anche i pomodorini tagliati a metà e condite con olio, sale, pepe e origano, e date una bella mescolata per amalgamare il tutto.

E’ il momento di cuocere le patate, infornate in forno preriscaldato, e fate cuocere per circa 30 minuti a 200°C.

Trascorso questo tempo, aggiungete anche il fiordilatte tagliato a quadretti.

Fate cuocere per altri 5-10 minuti, il fiordilatte dovrà sciogliersi completamente.

Una volta sciolto, le patate sono pronte per essere impiattate e servite, ancora calde, così la mozzarella sarà filante.

Patate vastase – CONSIGLI

Queste patate possono anche essere personalizzate, ovviamente non sarà più la ricetta tradizionale originale. Potete arricchire le patate con delle olive, con delle altre verdure, con della scamorza affumicata, insomma, potete aggiungete tutto ciò che vi piace. Il nostro consiglio è quello di servire questa preparazione quando è ancora calda, così la mozzarella sarà filante. Se dovesse avanzarvi conservatela in frigo, e scaldatele al momento di servirle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *