Vittorio Sgarbi, chi è: compagna, moglie, figli, partito

Vittorio Sgarbi è un critico d’arte, professore e politico italiano, attuale sindaco di Sutri e deputato della Repubblica Italiana. È il protagonista del faccia a faccia con Nicola Porro di oggi a Quarta Repubblica, trasmissione in onda stasera su Rete4.

Chi è Vittorio Sgarbi

  • Nome: Vittorio Umberto Antonio Maria
  • Cognome: Sgarbi
  • Data di nascita: 8 Maggio 1952
  • Luogo di nascita: Ferrara, Italia
  • Profilo Instagram: N.D.
  • Segno zodiacale: Toro

Vittorio Sgarbi: età, dove abita

Vittorio Sgarbi è nato l’8 maggio 1952 e ha quindi 68 anni, ne compirà 69 tra meno di un mese. Sgarbi vive tra Roma, dove lavora al Parlamento; Sutri città del Viterbese di cui è attualmente sindaco; e non ha mai lasciato del tutto la residenza ferrarese, città dove è nato e cresciuto.

Vittorio Sgarbi: compagna, moglie, figli

Vittorio Sgarbi ha una relazione “aperta” con la compagna Sabrina Colle. Nata nel 1973,  fin da bambina sognava di lavorare nel mondo della moda. Un sogno realizzato: lavora fin da giovane per Vogue. Il critico d’arte è stato sposato con Patrizia Brenner: la donna purtroppo è morta nel 2002 a 52 per un brutto male. Dal rapporto con Patrizia è nato Carlo Brenner. Vittorio Sgarbi ha poi altre due figlie (anche se ha dichiarato in passato di avere decine di figli non riconosciuti, ndr): Alba ed Evelina, nate dalla relazione con Sabrina Colle.

Vittorio Sgarbi: partito

Vittorio Sgarbi ha una lunga militanza politica e ha spesso cambiato partito nel corso della propria vita. Attualmente in Parlamento fa parte del gruppo misto, nel gruppo parlamentare Noi con l’Italia-USEI-Rinascimento ADC. È stato candidato col PSI, col PLI, poi è stato a lungo legato a Forza Italia dalla sua fondazione fino ancora al 2018. Ha sempre avuto posizioni liberali e, tendenzialmente, di centro-destra, anche se spesso è stato eletto – specialmente in elezioni a sindaco – attraverso liste civiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *