La moneta da due centesimi che vale una vera fortuna: ecco qual è

Abbiamo spesso parlato sul nostro sito di numismatica ed oggi torniamo ad approfondire il mondo delle monete rare. Vi sono infatti dei pezzi di conio che nel corso degli anni hanno incrementato il proprio valore arrivando a cifre incredibili. Ne è un esempio la moneta da due centesimi della quale parliamo nelle prossime righe.

Quando una nuova moneta viene emessa può raggiungere un grado di rarità sempre diverso. Questo è dovuto al fatto che potrebbe essere stata emessa in maniera normale e quindi semplicemente per aggiungere liquidità oppure potrebbe rispecchiare ed omaggiare degli importanti personaggi storici. In questo caso la tiratura sarebbe sicuramente ridotta e per questo motivo il suo valore può aumentare negli anni.

Vi sono poi alcune particolari monete che fanno parte degli errori di conio e proprio questa moneta da due centesimi ne è il perfetto esempio. Stiamo infatti parlando dei due centesimi con la Mole Antonelliana. Quando i paesi europei hanno aderito alla moneta unica tutti hanno avuto la possibilità di modificare a proprio piacimento una delle due facciate di ogni centesimo.

Per questo in Italia possiamo trovare l’Uomo Vitruviano così come la Mole Antonelliana e tante altre importanti immagini che ne fanno la storia. Accade però che per un incredibile errore proprio la Mole Antonelliana è stata stampata su una moneta da un centesimo piuttosto che su quella da due centesimi.

La situazione è piuttosto particolare. Infatti vi sono in giro alcune monete con errore di conio che sulla facciata della Mole sono stampate in maniera ottimale ma non rispecchiano la seconda facciata. Invece della scritta “2 Cent” vi si trova, infatti, “1 Centesimo”. Per questo motivo il valore di questo pezzo è veramente incredibile.

Alcuni esperti sottolineano che possa addirittura arrivare a valere ben 10 mila euro se conservata in maniera perfetta. Attenzione chiaramente allo stato di conservazione perchè potrebbe influire, e non poco, sul valore finale. Se ci rechiamo da un esperto di numismatica portando con noi una moneta che presenta graffi o macchie sicuramente ci vedremo proporre offerte economiche poco convincenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *