2 euro rari: incredibile, ecco la moneta che vale oro

Il 21esimo secolo ha portato numerose innovazioni sociali ed economiche: per quanto riguarda il “vecchio continente”, l’Euro è stato scelto come moneta unica in gran parte dei paesi membri dell’Unione Europea, oltre ad altre nazioni che si sono unite successivamente. La moneta unica ha quindi preso il posto delle valute locali a partire dal 2002, e tra i primi paesi membri ad aver apportato il cambio c’è stato anche il nostro paese che ha abbandonato definitivamente il vecchio conio il 28 febbraio del 2002.

Monete di valore

Anche se l’Euro è una moneta ancora storicamente “giovane”, data l’età, ha già fornito diversi “pezzi” molto interessanti dal punto di vista numismatico e che in alcuni casi sono decisamente rari.
E’ sopratutto la moneta da 2 euro ad essere quella maggiormente ricercata dagli appassionati, principalmente perchè il “taglio” più prezioso dell’Euro moneta è quello scelto per le monete commemorative dei paesi utilizzatori, e sono proprio queste ad essere solitamente realizzate in un numero limitato rispetto alle monete normali.

Questo fattore, unito allo stato di conservazione della singola moneta, è ciò che determina gran parte del valore.

2 euro rari

Tra le monete da 2 euro più rare e quindi di maggior valore spiccano quelle sviluppate dal Principato di Monaco, che nominalmente non fa parte dell’Unione Europea ma attraverso degli accordi con la stessa, utilizza l’Euro.

L’esemplare più interessante è sicuramente il 2 euro Grace Kelly, di cui abbiamo già ampiamente discusso, che fu venduto nel 2007 in un numero limitato di esemplari. Di base vale fino a 2500 euro ma il valore è destinato ad aumentare nel prossimo futuro.

2 euro kelly

Altra moneta, sempre realizzata dal Principato, è quella sviluppata nel 2015  in occasione dell’800° Anniversario della costruzione della prima fortezza sulla rocca di Monaco: in buone condizioni può valere oltre 1500 €, mentre il valore si riduce sensibilmente in caso la moneta presenti alcuni segni di usura.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *