Tre criptovalute che possono farti guadagnare tanti soldi: LISTA

In pochi anni le criptovalute hanno letteralmente conquistato milioni di persone, facendo diventare il termine stesso molto più popolare ed “accettato” nell’immaginario comune rispetto al passato. Noostante queste valute “alternative” non siano ancora viste di buon occhio non solo dai privati ma anche da una buona parte dei governi, le crypto stanno prendendo sempre più piede anche per i piccoli risparmiatori.

La questione criptovalute ed Elon Musk, con il magnate sudafricano che con alcune decisioni che sono state percepite come dietro front veri e propri nei confronti di Bitcoin, la prima criptovaluta nonchè quella di riferimento ha senz’altro contribuito a far ritornare in auge l’intera categoria. Nell’ultimo anno numerose alt-coin, ossia criptovalute alternative hanno trovato spazio.

Quelle più remunerative restano comunque le principali, come le seguenti.

Bitcoin

La capostipite Bitcoin, sviluppata nel 2009 è stata la primissima della categoria ed ha sicuramente subito maggiormente le già citate influenze esterne, sopratutto da parte di Musk
Resta quella più discussa ed utilizzata, e rappresenta un po’ tutte le criptovalute: l’utilizzo di Bitcoin è oramai consolidato tra gli investitori vecchi e nuovi e anche numerose banche nonchè alcuni stati (come il Paraguay) ha deciso di renderla valuta ufficiale, alternativa a quella tradizionale. Dopo un 2020 problematico fatto di discese e risalite, attualmente il valore di un singolo BTC è di 46.685,90 dollari statunitensi.

Ripple

Ripple rappresenta più di una valuta, dato che si tratta di un sistema totalmente open source decisamente ampio e diversificato, al punto che è tra le criptovalute maggiormente prese in considerazione dai governi che hanno iniziato a collaborare con gli investitori.
Ad oggi Ripple può essere molto interessante, visto che la sua blockchain ha raggiunto quota 300 fornitori in 40 paesi, un numero notevole per il futuro.

Ethereum

Ethereum, creato nel 2015 da Vitalik Buterin, è una piattaforma per la creazione di contratti intelligenti. Si tratta di una piattaforma decentralizzata del Web 3.0 per la creazione e pubblicazione peer-to-peer di contratti intelligenti (smart contracts) creati in un linguaggio di programmazione Turing-completo.
La blockchain dell’ethereum è molto simile a quella del bitcoin ma la sua programmazione è diversa, maggiormente “raffinata” e flessibile, permettnedo agli sviluppatori di codificare software tramite i quali le transazioni della blockchain possono gestire gli smart contract.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *