Se trovi Vincenzo Bellini su un francobollo sei ricco: ecco il motivo!

Vincenzo Bellini è stato un talentoso e prolifico compositore, una delle figure legale alla musica più rinomate del nostro paese e non è un caso che a lui siano state dedicate piazze, vie, statue ma non solo: anche in oggetti di uso comune il suo volto è presente, come ad esempio sulla banconota da 5000 lire, uno dei formati cartacei della lira prima che quest’ultima uscisse di produzione.

Francobollo Bellini

Nella sua breve vita il compositore siciliano, venuto a mancare a soli 34 anni a causa di un’infezione dello stomaco, è riuscito a diventare una figura fondamentale nel movimento musicale del 19esimo secolo. Dal punto di vista filatelico gli sono state dedicate diverse stampe, come ad esempio quello realizzato dal Regno d’Italia nel 1935 in occasione del centesimo anniversario della sua scomparsa avvenuta proprio nel 1835.

Per l’occasione furono creati ben 11 francobolli dal valore e diverso colore, alcuni specificatamente dedicati alla posta ordinaria ed altri alla posta aerea.

francobollo bellini

Quanto valgono?

Il valore è decisamente interessante, sopratutto se si è in possesso dell’intera collezione in ottime condizioni: questa può valere oltre 600 euro, mentre questo si riduce in maniera sensibile se incompeta. Un singolo francobollo di questo tipo non vale più di 30-40 euro.

In occasione del 150esimo anniversario della sua nascita, nel 1952, la Repubblica Italiana decise di realizzare un altro francobollo, recante sempre il volto del compositore, dal valore di 25 lire. Questo è piuttosto diffuso anche tra i collezionisti e quindi “viene via” a pochi euro anche se in ottime condizioni. Il valore infatti non supera i 2 euro, ma è un pezzo che non può mancare nella vera collezione di un appassionato di filatelia.

francobollo bellini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *