Quanto vale una antica perla? Incredibile, ecco la risposta

La perla rappresenta uno dei gioielli più amati e ambiti di ogni tempo, solitamente immaginato nelle collane, orecchini o altri oggetti di valore, e quasi sempre di colore bianco e di forma sferica.
In realtà quelle che chiamiamo perle possono essere di forma molto varia e di colori anche molto diverse, a seconda dell’origine.

Cos’è una perla?

Nonostante l’aspetto “nobile” e altolocato, una perla non è altro che la rappresentazione fisica di una “difesa” da parte del mollusco che la crea: questo è solito sviluppare la perla in funzione difensiva, ossia quando un elemento esterno arriva a contatto con la cavità palleale dell’animale (ossia tra ilpallio e la conchiglia) che per preservare la salute dell’organismo, ricopre “l’intruso” con la cosiddetta Nacre, ossia unn mix di minerali come calcite, aragonite e conchiolina. Il processo è molto lungo (può durare anche molti anni), e spiega parzialmente il valore tendenzialmente alto di un gioiello composto da perle. Ad oggi quasi tutte le perle arrivano da coltivaizioni, ossia da molluschi allevati proprio per sviluppare perle in quantità, mentre quelle allo stato “selvatico” sono sempre più rare.

Quelle ottenute da allevamenti di acqua dolce sono più “economico” rispetto ai corrispettivi in acqua salata ma in generale il grado di purezza, determinato dalla grandezza, sfericità, colore (che solitamente deve essere quanto più possibile tendente tra il bianco e l’argenteo) e caratteristiche di superficie, dove quelle più lisce ed omogenee sono le più ricercate.

Quanto vale una perla antica?perla

Quelle antiche sono le più rare e preziose proprio perchè non frutto di coltivazioni recenti: il valore può essere molto vario, considerando fattori come quelli appena citati. Una collana di perle del 20esimo secolo può valere da qualche centinaio di euro a diverse migliaia. Anche alcune particolari varietà valgono molto, come quelle definite perle nere della polinesia francese, la cui composizione in collana può arrivare a valere anche oltre 10mila euro.

Per “pezzi di antiquariato” le cifre sono molto più elevate e valgono anche centinaia di migliaia di euro, dopo opportuni controlli specifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *