Unicredit, ecco quanto potrai pagare al massimo ogni giorno

Unicredit, gruppo bancario italiano ma di “stampo” internazionale, nato sul finire degli anni 90 dall’unione di vari istituti di credito, è tra gli istituti bancari più chiacchierati ma anche quelli considerati più affidabili e presenti nel resto d’Europa e del mondo. Non è un caso infatti che nonostante i vari periodi di crisi economica che hanno colpito le economie hanno portato diverse difficoltà, Unicredit anche grazie a diverse garanzie da parte dei successivi governi, resta un punto di riferimento del settore per quanto riguarda il nostro paese.

Unicredit

Al suo interno Unicredit raggruppa un numero importante di banche come Fineco Bank, Banca di Roma, Bipop Carire e Banco di Sicilia ed è al secondo posto per quanto riguarda le quote di mercato, possedendone oltre l’11 % in Italia. Non è quindi un caso che al netto delle problematiche che hanno coinvolto tutti, Unicredit sia comunque considerata molto solida ed affidabile.

Non dovrebbe neanche sorprendere che le sempre numerose truffe online abbiano utilizzato, e continuano a farlo, proprio il nome Unicredit, come abbiamo già preso in esame, proprio come segnale di affidabilità.

Quanto si può pagare al giorno ?

unicredit truffa

Anche Unicredit come tutti gli istituti bancari nonchè quelli postali, ha dovuto sottostare alle regolamentazioni relative all’uso del contante ma anche dei pagamenti digitali, così da evitare il riciclaggio e provare a limitare il flusso di denaro verso operazioni illecite. Le diverse carte di credito/debito hanno un limite definito di spesa giornaliera e mensile per quanto riguarda i pagamenti e i prelievi presso gli ATM:

Circuito Giornaliero Mensile
PagoBancomat Italia 1500 euro 1500 euro
Bancomat Italia 500 euro 1500 euro
Cirrus/Maestro Prelievo 500 euro 1500 euro
Cirrus/Maestro Pagamento 1500 euro 1500 euro

Per quanto riguarda i bonifici effettuati con Unicredit invece, la banca ha posto un limite base giornaliero di 5000 euro. Questo può essere tuttavia aumentato recandosi in filiale oppure contattando l’assistenza per apportare modifiche sul conto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *