Allerta bollo auto: ecco chi pagherà di più, assurdo

Il Bollo auto (chiamata formalmente tassa automobilistica) è una vera e propria tassa univoca che tutti i possessori di autoveicoli devono pagare una volta all’anno entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza.

Si tratta di un’imposta calcolata sul possesso e non sulla circolazione, che fa spesso discutere perchè soggetta a proroghe, diversificazioni in base alle regioni italiane (essendo l’imposta da pagare alla regione di appartenenza) e calcolando la potenza del veicolo espressa in chilowatt, oltre alla classe di inquinamento. Le auto con 30 o più anni di età sono esentate dal pagamento del bollo.

Bollo Auto, come calcolarlo

Al giorno d’oggi esistono molte applicaizoni per smartphone e siti specializzati per calcolare l’importo da pagare relativo al bollo auto: per semplificare il tutto inoltre è possibile utilizzare il portale ufficiale adibito al calcolo del bollo di ACI. A più riprese diversi esponenti politici hanno spesso parlato di abolizione del bollo auto ma allo stato attuale si è verificato un sensibile aumento del bollo auto, che come detto, varia da regione a regione e non ha un costo fisso.

Prendendo in esame le vetture con classificazione d’inquinamento Euro 4, 5 e 6 le regioni di Abruzzo e Campania, pagano 3,12 € o 4,69 € per ogni kW di potenza vettura, il primo importo è relativo alle vetture che non superano i 100 Kw di potenza, il secondo è relativo alle vetture che superano questo limite.

In Toscana si paga di 2,71 € e 4,26 €, In Molise 2,76 € e 4,14 € e nelle Marche 2,79 € e 4,18 €.

Basilicata, Emilia Romagna, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sardegna, Sicilia, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta si pagano 2,58 € e 3,87 €.

Come pagarlobollo-auto

E’ possibile pagarlo per via telematica attraverso il Sito Aci (possibilità concessa solo alle regioni come Friuli Venezia Giulia, Marche, Sardegna e provincie autonome di Bolzano e Trento, attraverso le app delle banche e di Poste Italiane, attraverso l’App Io oppure utilizzando PagoPa o Satispay. Fisicamente è possibile recarsi presso qualsiasi ricevitoria, tabaccheria adibita oppure gli uffici postali, sportelli bancari e delegazioni ACI.

Il costo per la pratica di pagamento è sensibilmente aumentato, si passa 1,87 a 2,37 euro per chi sceglie la via telematica mentre per Poste Italiane la commissione ammonta a 1,50 euro e chi sceglie le tabaccherie 1,87 euro.

 

 

 

One thought on “Allerta bollo auto: ecco chi pagherà di più, assurdo

  1. A me sembrava che non si dovesse pagare, infatti sì è parlato tanto ma alla fine come tutte le altre cose bisogna pagare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *