Se trovi le 5000 Lire con Vincenzo Bellini diventi ricco: ecco quanto valgono oggi

La banconota da 5000 lire è nata in concomitanza con la nascita della Repubblica Italiana, anche a causa di una legge del 1910 che proibiva al nostro paese di stampare “tagli” monetari superiori alle mille lire. Stampata sotto commissione della Banca d’Italia a partire dal 1948 nella versione Repubbliche Marinare, la 5000 lire più famosa resta probabilmente l’ultima in ordine di emissione, ossia quella con il volto di Vincenzo Bellini, compositore siciliano tra i principali esponenti dell’ottocento.

La 5000 lire con Vincenzo Bellini

Sviluppata nel 1985, 1988, 1992 e 1996, ha avuto corso legale fino alla dismissione della lira, ossia il 1° marzo 2002. La banconota presenta delle dimensioni 126 mm x 70 mm, realizzata su carta filigranata su base di colore verde, nella parte frontale è presente il volto di Bellini, con accanto una “visuale” interna del Teatro Massimo Bellini di Catania. L’altro lato presenta invece una raffigurazione della Norma, una delle opere più importanti dell’artista.

Ecco quanto valgono oggi

5000 lire bellini

Come tutte le banconote italiane del tempo, sono valutate in base al numero di serie, che definiscono anche il grado di tiratura e quindi di rarità di un esemplare. La produzione della serie “standard” si è arrestata nel 1996 ma nel 1997 e nel 2001 furono prodotte le cosiddette serie sostitutive, già presenti nel 1988. Le serie sostitutive sono le più interessanti perchè presenti in numero molto più limitato rispetto alle originali, e perciò maggiormente “danarose” e queste sono riconoscibili per i seriali che iniziano per la lettera X.

Se una qualsiasi banconota da 5000 lire vale tra i 5 e i 20 euro, una 5000 lire che presenta il seriale che inizia per XC o XD, possono arrivare a valere rispettivamente fino a 70 e 35 euro, se sono in condizioni Fior di Stampa, ossia paragonabili al nuovo assoluto. Le XB realizzate nel 1988 sono ancora più rare e possono “toccare”  valori pari o superiori ai 250 euro, ma le più rare in assoluto sono le XA, sviluppate in 500mila esemplari: un esemplare di questi in condizioni Splendido vale 400 euro ma può superare i 1000 euro se Fior di Stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *