Questa moneta è stata trovata a Gerusalemme: incredibile, ecco il valore!

moneta gerusalemme

Le monete hanno iniziato a diffondersi presso le prime grandi civiltà con la progressiva nascita ed evoluzione delle economie basate sull’agricoltura, in sostanza quando il semplice baratto, ossia lo scambio non permetteva uno sviluppo dei sistemi economici sufficiente.

Prima dell’invenzione della moneta come la conosciamo, i metalli sono stati utilizzati per acquistare beni e servizi, gli stessi metalli che sono stati poi utilizzati per lo sviluppo delle primissime monete, che inizialmente recavano solo la punzonatura a testimoniarne la validità ed un peso definito.

Con il termine numismatica si indica per l’appunto lo studio storico/scientifico delle monete, che spesso viene associato al collezionismo di questi oggetti.

Ritrovamento

Notizia “fresca” di questi ultimi giorni riguarda il ritrovamento totalmente casuale di una moneta d’argento rinvenuta da una bambina, in Israele, precisamente durante scavi archeologici portati a vanti nella cosiddetta ‘Città di Davide’ situata alle pendici della Città vecchia, a Gerusalemme. Non si tratta del primo ritrovamento di questo tipo, ma quasi tutte le altre monete scoperte non risultano essere d’argento, metallo considerato di pregio per la realizzazione di monete, di valore più basso solo rispetto all’oro.

Questa moneta è stata trovata a Gerusalemme: incredibile, ecco il valore!

moneta gerusalemme

Questa moneta in particolare, che pesa circa 14 grammi, è databile al periodo della Grande Rivolta contro l’occupazione dei romani, quindi nell’arco di tempo del 67/68 dopo Cristo.

Realizzata in puro argento, reca su una delle superfici la definizione “Gerusalemme la santa” scritto in aramaico arcaico, mentre l’altra “faccia” presenta la dicitura “secondo anno” sempre nella stessa lingua, che testimonia l’età della moneta, corrispondente proprio al secondo anno delle rivolte contro i romani.

Il ritrovamento è stato ufficializzato e reso pubblico dall’Autorità israeliana per la archeologia. Essendo un pezzo di archeologia, il valore storico supera per ora quello “economico”: la moneta potrebbe arrivare a valere diverse decine di migliaia di euro.