Nuovi bonus per il 2022: ecco tutti gli aiuti per le famiglie

bonus 800 200 euro 500 2022

Il 2020 è stato contraddistinto dalla pandemia, fenomeno che ha condizionato gli ultimi due anni in maniera piuttosto evidente ed importante, e ciò ha inevitabilmente condizionato le economie ed i numerosi provvedimenti che i rispettivi governi hanno scelto di adottare, in molti casi autonomamente ma anche in maniera analoga.

Il nostro paese è stato tra i più colpiti dal contagio nella prima parte del 2020, e l’esecutivo Conte II ha deciso di promulgare una serie di bonus ed agevolazioni varie per “andare incontro” a specifiche fette di popolazione, solitamente quelle maggiormente in difficoltà dalla pandemia.

Nuovi bonus per il 2022: ecco tutti gli aiuti per le famiglie

Il trend è stato parzialmente confermato dall’esecutivo Draghi, che ha confermato gran parte dei provvedimenti adottati nell’ultimo anno e mezzo, modificando ed incorporando in alcuni casi alcuni bonus. Ecco i principali bonus per le famiglie del 2022.

Assegno Unico per le famiglie

Inglobate in un unico assegno tutte le forme di aiuto per le famiglie nell’Assegno Unico: bonus bebè, bonus assegno temporaneo figli minori, bonus mamma domani, bonus cicogna e bonus genitori separati divorziati sono stati quindi accorpati in questa forma di aiuto per chi ha figli minorenni e maggiorenni fino a 21 anni.

bonus 800 200 euro 500 2022

Bonus Cultura

Riconfermato anche il Bonus Cultura, che prevede un voucher per chi compie 18 anni nel 2022. Si tratta di un buono da 500 euro per l’acquisto di libri, biglietti per mostre, musei, teatri, corsi di danza, concerti e qualsiasi tipo di attività culturale nel prossimi 12 mesi. Come negli scorsi anni il voucher viene erogato sulla Carta degli studenti.

Bonus 100 euro

Continuerà ad esistere il cosiddetto Bonus Renzi ma con alcune modifiche, anche se per il 2022 va a interessare una platea più piccola di beneficiari: per chi percepisce meno di 15.000 euro annui l’importo sarà di 100 euro, ma la cifra si abbassa in caso di importi maggiori fino a 28.000 euro annui.