Postepay, ecco quando non potrai più pagare con la tua carta

prelievi postepay

Il mondo dei pagamenti elettronici ha messo in evidenza una tendenza piuttosto precisa che avvantaggia la moneta elettronica al posto del contante in maniera anche piuttosto evidente: gli ultimi governi hanno infatti intrapreso iniziative piuttosto chiare, come il discusso Cashback di Stato e il più recente Bonus Bancomat, entrambe agevolazioni che incentivano l’utilizzo di carte e bancomat per i pagamenti presso i negozi fisici. Non si tratta di un semplice vezzo, visto che l’intenzione è di limitare al minimo l’evasione fiscale, cosa possibile attraverso un sistema tracciabile, meno che attraverso i contanti.

Prepagate e carte

Il questo scenario anche Postepay ha sviluppato il proprio cashback per “stare al passo” con le tendenze: il principale servizio telematico di Poste Italiane infatti ha permesso una diffusione di carte prepagate di vario genere tra la popolazione italiana a partire dal 2003, anno in cui ha “debuttato” la prima versione di carta ricaricabile Postepay basata su circuito Visa. Questi prodotti hanno avuto da subito un enorme successo sia per la facilità di ricarica ed utilizzo, ma anche perchè hanno costituito uno dei primi mezzi per acquistare prodotti e servizi su Internet.

Postepay, ecco quando non potrai più pagare con la tua carta

Data la grande diffusione, anche i servizi relativi alla sicurezza delle transazioni hanno subito una vera e propria evoluzione, sia per allinearsi alle norme europee, prevedono l’adozione del 3d Secure, ossia il principale sistema di verifica dei pagamenti, che prevede l’invio di un sms generato automaticamente al numero associato alla carta, con all’interno un codice da inserire durante l’ultimo step dell’acquisto.

Le ultime disposizioni di Poste Italiane si sono fatte sempre più stringenti, anche perchè continuano a palesarsi tentativi di phishing diffusi associati a Postepay. Ecco perchè se uno store digitale non risulta coerente agli standard di sicurezza, la Postepay non potrà essere utilizzata in fase di acquisto, prevalentemente siti al di fuori della Zona Euro.

prelievi postepay