Fino a 25 mila euro se hai queste 50 Lire: ecco quali cercare

La lira è stata la valuta utilizzata nel nostro paese per numerose generazioni, in un lasso di tempo pari a quasi 2 secoli, visto che il vecchio conio è stato utilizzato da molto prima dell’unificazione del paese iniziata nel 1861 e completata pochi anni dopo. Gran parte delle emissioni dei regni del nord è stata “mantenuta”, con opportune modifiche anche dal Regno d’Italia,

Le prime versioni della moneta da 50 lire invece hanno rappresentato una emissione piuttosto rara durante la prima parte del Regno d’Italia: realizzata in oro, era utilizzata sopratutto da personalità facoltose e dalle banche, mentre nella prima metà del 20° secolo hanno trovato maggiore diffusione.

Fino a 25 mila euro se hai queste 50 Lire: ecco quali cercare

Con la fine del secondo conflitto mondiale e la proclamazione della repubblica italiana, la 50 lire fu totalmente modificata, diventando unaa moneta “comune”, realizzata in Acmonitaluna lega d’acciaio. Le prime 50 lire repubblicane furono create dal 1954 fino al 1989, anche se sono state utilizzate fino alla dismissione della lira, nel 2002.

E’ la versione più comune, conosciuta come Vulcano, per la raffigurazione del dio romano al lavoro su un incudine, anche se prima della versione definitiva la 50 lire conta diverse versioni di prova, non destinate alla circolazione ed oggi molto ambite dai collezionisti.

La più “danarosa” di tutte è sicuramente quella denominata IncudineProgetto, ossia l’ultima Prova prima dell’emissione definitiva, ed è riconoscibile per l’assenza del dio Vulcano, sostituito da una vistosa incudine collocata su un ceppo, mentre è sempre presente il profilo di una testa sull’altra “faccia” della moneta. Nello stesso anno tuttavia fu selezionato il modello definitivo, dalla medesima dimensione ma con il dio romano del lavoro.

Si tratta di un esemplare rarissimo, neanche quantificato numericamente, un eventuale ritrovamento potrebbe far guadagnare una piccola fortuna: circa vent’anni fa una di queste monete fu venduta all’asta per l’equivalente di quasi 25mila euro!