smartwatch

Come fare lo SPID online: mini guida semplice

Il processo di digitalizzazione è già iniziato da diversi anni, e coinvolge un numero sempre più importante di cittadini italiani, che pur seguendo tempistiche e modalità differenti, saranno portati con sempre maggior frequenza ed urgenza a munirsi di strumenti tecnologicamente avanzati per velocizzare e semplificare qualsiasi forma di iter amministrativo/statale.

L’emergenza pandemica e la successiva tematica legata agli assembramenti ha sicuramente favorito il processo di digitalizzazione, per certi versi non ai livelli europei, ed ha messo in evidenza l’importanza di un’identità digitale per poter effettuare operazioni legate alla pubblica amministrazione in maniera autonoma, direttamente attraverso il proprio computer o smartphone.

Come fare lo SPID online: mini guida semplice

La tipologia di identità più comune è quella adottata dallo stato italiano, lo SPID, il sistema pubblici di identità digitale, che accorpa ogni servizio relativo al sistema previdenziale.

Per poter usufruire dello SPID è necessario essere cittadino italiano, residente in Italia o all’estero, ed essere muniti di documento di identità, tessera sanitaria o codice fiscale, un numero di telefono accessibile ed un indirizzo email utilizzabile. Per poter adempiere alla registrazione è essenziale iscriversi presso un identity provider con compatibilità accertata allo SPID, i più utilizzati sono rappresentati da Poste Italiane ed Aruba.

Se si sceglie di utilizzare Poste Italiane, è sufficiente recarsi presso il sito ufficiale adibito e selezionare Registrati Subito, indicando successivamente la modalità di identificazione (come l’invio di SMS sul numero di cellulare certificato associato a una carta PostePay in proprio possesso) per poi selezionare Prosegui. Il sistema dovrebbe inviare un codice alfanumerico al numero associato, inserendo nel passaggio successivo un indirizzo email valido per l’associazione; per confermare l’operazione sarà richiesto il codice OTP ricevuto via sms sul numero di cellulare.

Confermando l’operazione il sistema dovrebbe inviare presso l’email indicata un altro codice OTP, che andrà inserito nuovamente nell’apposito spazio. Successivamente comparirà una schermata dove verrà richiesta per due volte una password (comprensiva di una lettera maiuscola, almeno un numero ed un carattere speciale) seguita da pagina di “riepilogo” dove verificare ogni dato prima della conferma definitiva, che dovrebbe portare alla conferma di registrazione ultimata tramite email.

Per poter usufruire in maniera completa del servizio è necessario utilizzare l’app PosteID, disponibile per Android e iOS: lo Spid potrà essere utilizzato sia attraverso questa app che quella della pubblica amministrazione IO.