Hai questa moneta da due centesimi? Ecco quanto vale oggi

due centesimi

Abituarsi ad una valuta unica, condivisa da gran parte della popolazione europea non è stato facilissimo, sopratutto per i cittadini più legati alle valute storiche, come la lira: a partire dal 1° gennaio 2002 infatti, in Italia così come nella stragrande maggioranza di paesi europei l’euro ha iniziato a circolare sotto forma di banconote e monete.

Emissioni “indigeste”

Quasi subito i formati monetari minori, ossia le monete da 1 e 2 centesimi di euro sono state considerate eccessivamente scomode e dal valore troppo esiguo per essere “considerate” seriamente. In molti fin dal primo decennio del 21° secolo  hanno perseguito la politica dell’arrotondamento per eccesso o difetto invece di utilizzare queste monete fino al definitivo stop alla produzione nel 2018.

Hai questa moneta da due centesimi? Ecco quanto vale oggi

1 e 2 centesimi di euro mantengono comunque immutato il valore benchè poco “graditi”, e sono assolutamente collezionabili come qualsiasi altra moneta: prendendo in considerazione la moneta da 2 euro, la più interessante è rappresentata da uno storico errore di conio datato 2002, noto come 1 centesimo Mole Antonelliana2 centesimi sbagliati. Una sorta di piccolo paradosso, una delle tipologie di monete meno apprezzate diventa una delle più ricercate, sviluppata tra l’altro nel nostro paese.

La motivazione è data dalla presenza della Mole Antonelliana, raffigurazione presente sulla moneta italiana da 2 centesimi su un’emissione che invece reca il valore da 1 centesimo di euro. Di fatto si tratta di una moneta da 2 centesimi che causa errore della zecca riporta il valore nominale sbagliato.

Circa 7000 di questi esemplari furono realizzati nel 2002 ed immediatamente distrutti, anche se circa un centinaio di queste monete sfuggirono alla distruzione e sono ancora oggi molto ambite dai collezionisti, italiani e non. Ciò ha contribuito a creare una sorta di “mania” su questi centesimi, che se in ottime condizioni possono valere fino a 2500 euro, valore che può addirittura aumentare fino a oltre 6000 se uno di questi rari esemplari viene messo all’asta.

1 centesimo_mole sbagliato