smartwatch

Se hai ancora le 10.000 Lire con questo numero sei ricco: FOTO

Il taglio da 10.000 lire è stato sviluppato a partire dall’immediato secondo dopoguerra, visto che uno speciale decreto del Regno d’Italia non permetteva la creazione di qualsiasi forma di carta moneta superiore al taglio da 1000 lire. La banconota da 10 mila lire più famosa (ma non quella più “numericamente diffusa”) è indubbiamente quella che ritrae il volto di Alessandro Volta, importantissimo inventore italiano, “padre” della pila e scopritore del gas metano.

E’ proprio il volto del genio comasco a rappresentare il tratto distintivo di questa banconota, sviluppata come tutte le emissioni del tempo su carta filigranata, dal fondo celeste-azzurro. La raffigurazione di Volta proviene da un dipinto di Giovita Garavaglia oggi presente a Roma presso l’Istituto Nazionale per Grafica.

Il retro è invece contraddistinto da un disegno del Temio Voltiano, realizzato nel 1927 nella città di Como cheha dato i natali all’inventore-scienziato, monumento eretto in occasione del centenario della scomparsa.

Se hai ancora le 10.000 Lire con questo numero sei ricco: FOTO

E’ stata stampata e distribuita dalla Banca d’Italia dal 1985 al 1998, anche se è stata utilizzata fino alla dismissione dell’euro, il 1° marzo 2002. Il numero totale di esemplari realizzati è di 3,2 milioni.

La 10.000 Volta è una banconota estremamente diffusa ma che può portare grandi guadagni, in particolare se in possesso delle rare serie sostitutive, riconoscibili per la X all’inizio del seriale. Le sostitutive indicano esemplari creati per l’appunto per prendere il posto degli esemplari rovinati.

Non tutte le sostitutive sono uguali comunque, una banconota che inizia per XD vale dai 50 ai 400 euro (se in Fior di Stampa, ossia le migliori condizioni possibili), ancora più rare le XB e le XC, nelle medesime condizioni, che possono valere fino a 600 euro.

Tuttavia le più rare in assoluto restano le XA, ossia le “prime” banconote sostitutive di questo tipo, che se in perfette condizioni valgono fino a 1300 euro.

10.000 lire