smartwatch

Allerta Intesa San Paolo: attenzione a questo messaggio!

Intesa San Paolo è uno dei gruppi bancari apparentemente più “solidi” nel nostro paese nonchè quello più “presente” fisicamente in termini di uffici, filiali e ATM. Da diversi anni Intesa San Paolo è una importante società per azioni attiva anche in ambiti differenti da quelli prettamente finanziari. Ciò rende l’istituto in questione particolarmente “chiacchierato” anche su tematiche relative all’energia.

Allerta Intesa San Paolo: attenzione a questo messaggio!

Non è un caso che i raggiri e le truffe online sfruttino proprio la nomea di banche ed enti particolarmente conosciuti. Essendo anche piuttosto “avanzata” dal punto di vista tecnologico, facendo un largo uso di strumenti di home banking e simili, anche Intesa San Paolo sta mettendo in guardia la propria utenza in merito a messaggi considerabili phishing tradizionale.

Con questo termine si fa riferimento ad una vasta tipologia di raggiri telematici, sopratutto messaggi e email che, imitando la struttura e l’aspetto di una normale comunicazione (con toni spesso “allarmistici”) invitano la vittima a cliccare su un link interno. Questa operazione porta spesso al furto dei dati, attraverso un sito specificamente adibito.

intesa san paolo

La forma più recente, che reca l’intestazione di Intesa San Paolo presenta questa forma:

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Banca Intesa San Paolo non è ovviamente minimamente responsabile ed ha già avvisato la propria utenza nel diffidare in questa forma di messaggi.