smartwatch

Fino a 10 mila euro se trovi questo particolare francobollo: ecco quale devi cercare

Il francobollo è sempre stata una piccola tassa che le persone hanno pagato senza troppi problemi. Sarà perché il francobollo era l’unico mezzo per comunicare a conoscenti o amici delle informazioni, almeno prima dell’avvento del telefono e dei più attuali smartphone.

La sua nascita nel 1840 ha da subito decretato il successo del francobollo. Fu il funzionario britannico Rowland Hill a creare il famoso Penny Black, la prima versione del francobollo dal valore simbolico di un penny.

Come immagine venne scelta quella della donna più in vista del paese: la regina Vittoria, madre dell’attuale regina Elisabetta. Il primo modello di francobollo era leggermente diverso da quello attuale.

La sua superficie, infatti, era liscia e gli angoli non erano dentellati come quelli che appaiono oggi nei francobolli attuali. Ma ben presto si procedette alla dentellatura perché risultava più comoda da strappare onde evitare di rovinare il francobollo.

L’evoluzione del francobollo

Il francobollo non veniva applicato solo su buste contenenti comunicati ufficiali ma anche su semplici lettere o su cartoline. Fino a qualche decennio fa c’era una pletora di persone che li collezionavano, in quanto ogni anno uscivano dei francobolli diversi.

Molto spesso il francobollo era il mezzo per commemorare le persone o degli eventi e così negli anni sono apparsi diversi francobolli diventati poi preziosi pezzi da collezione.

Tra questi francobolli ce ne sono alcuni che hanno raggiunto dei prezzi folli a causa della loro difficile reperibilità o perché ne sono stati messi in commercio solo pochi pezzi.

I fortunati che oggi posseggono questi pezzi possono muoversi agilmente all’interno di un mercato fiorente di scambi che negli ultimi anni, a seguito del suo inevitabile impoverimento di produzione, a visto una consistente lievitazione dei prezzi.

Il francobollo che supera i 10.000 euro

Prima di cantare vittoria e di rispolverare i vecchi cassetti alla ricerca dei francobolli inutilizzati o di cartoline dimenticate, sappi che il francobollo dal valore superiore ai 10.000 euro è svizzero.

In particolare, il modello a cui facciamo riferimento, è conosciuto con il nome di Basel Dove, il quale fu stampato il primo luglio 1845 nel cantone di Basilea indipendente.

La sua tiratura fu limitata perché non vi era la necessità di rilasciarlo in consistenti copie. Pertanto, oggi, questo esemplare è considerato come un vero e proprio reperto storico.

Tra l’altro la sua tiratura fu di soli 3 anni e il numero di francobolli usciti fu di 41.000 pezzi. Come fare a sapere se fortunatamente conserviamo un francobollo di Basel Dove a casa?

Basterà osservare l’immagine: il francobollo presenta, infatti, il disegno di una colomba bianca che stringe una lettera nel becco. La figura evocava il servizio postale della Basilea e rappresentava il suo organo ufficiale.

Il prezzo di tale francobollo si aggira, come abbiamo detto, sui 10.000 euro ma può salire fino a 18.000 euro se si è conservato in perfette condizioni. Per condizioni perfette si intende la conservazione intatta senza timbri o sbavature di alcun tipo. Scommetto che ti è venuta una voglia matta di rispolverare i cassetti di casa e anche quelli di nonna, ho ragione?