Busta paga, tenete d’occhio queste voci: ecco cosa significano

busta paga leggere busta paga voci

Per molti la “busta paga” rappresenta semplicemente il documento che ufficializza una prestazione lavorativa in un dato periodo: solitamente questa fa riferimento ad una mensilità, ma oltre a contenere le informazioni relative al salario.

La busta paga, erogata dal datore di lavoro, infatti racchiude informazioni vario tipo relative al lavoratore ed alla sua posizione professionale e contributiva, oltre alle trattenute ed i bonus vari. Sono espresse anche informazioni relative al posto di lavoro. Ma le “voci” sono tantissime, e sembrano in continuo aumento negli ultimi anni.

Le voci infatti sono state costantemente aggiornate, provvedimento che tende a verificarsi ogni anno.

Busta paga, tenete d’occhio queste voci: ecco cosa significano

Se la parte alta, chiamata intestazione reca le informazioni sopratutto anagrafiche, e quelle in basso fanno riferimento al salario, molte altre voci possono effettivamente mettere in difficoltà i meno smaliziati

La parte centrale è solitamente quella un po’ più difficile da comprendere ma rappresenta forse la parte più importante perchè è relativa alle informazioni relative al “lavoro” in quanto prestazione. Nel dettaglio sono presenti

  • ore ordinarie;
  • premi;
  • ore straordinari;
  • indennità, in sostanza, la retribuzione indiretta, oltre ai giorni di ferie goduti, i permessi, le festività, la malattia, l’infortunio, la maternità ma anche, in determinati periodi, la tredicesima o quattordicesima mensilità, anticipi sul TFR e premi di produttività.

Sono inoltre presenti, poco più in basso

  • dati previdenziali: sono collocati nella colonna delle ritenute e comprendono l’imponibile previdenziale e il totale contributi.
  • Dati fiscali: comprendono l’imponibile fiscale, l’imposta lorda IRPEF, l’imposta netta IRPEF, le detrazioni d’imposta, totale trattenute IRPEF, addizionali IRPEF.
  • TFR (Trattamento di Fine Rapporto): comprende il TFR lordo annuo che è pari alla somma di tutte le mensilità lorde maturate diviso 13,5 e l’imponibile TFR che è pari alla somma di tutte le quote maturate anno per anno.

In basso è ovviamente presente lo stipendio netto, al netto delle detrazioni varie.

busta paga leggere busta paga