smartwatch

Telepass, ecco cosa fare se non scatta il secondo “bip”: “attenzione”

La diffusione dei pagamenti automatici ai pedaggi ha senz’altro contribuito ad “alleggerire” il traffico autostradale presente nel nostro paese a partire dagli anni 90 del secolo scorso. Il termine Telepass infatti fa generalmente riferimento sia alla società, sotto il controllo di Atlantia SpA (la società conosciuta come Autostrade per l’Italia), sia alla tecnologia, che fa uso di trasponder.

In genere il nome definisce anche il “mini decoder”, ossia la “scatoletta” che viene fornita dalla società omonima da fissare all’interno dell’abitacolo così da essere “riconosciuta” dai caselli adibiti. Ma cosa fare quando non “scatta” il secondo bip al momento del passaggio?

Telepass, ecco cosa fare se non scatta il secondo “bip”: “attenzione”

Il corretto funzionamento del Telepass è infatti contraddistinto da due caratteristici bip, ossia due suoni acuti che sono sviluppati dalla già citata “scatoletta” al momento dell’avvicinamento al casello e una seconda volta, quando lo si sta attraversando. Il mancato secondo suono evidenzia qualche forma di problema “comunicativo” tra il casello ed il dispositivo in dotazione: nella maggior parte dei casi è il primo ad essere “colpevole” a causa di qualche malfunzionamento interno. Se ciò avviene, generalmente la “sbarra” si alza e attraverso una telecamera, l’importo del pedaggio viene calcolato in automatico attraverso la lettura della targa. Non è mai consigliabile procedere in retromarcia se la “sbarra” non viene alzata, in quanto ciò può portare ad una multa anche salata.

Se la “sbarra” resta giù è sufficiente premere l’apposito pulsante rosso e segnalare la problematica all’addetto che procederà allo sblocco dell’ostacolo, registrando il pagamento, sempre attraverso la targa registrata.

Se il problema si ripresenta spesso può essere segno di problemi legati al nostro box, come batterie scariche oppure qualche forma di difetto di fabbrica. In entrambi i casi la sostituzione è gratuita e può essere effettuata in pochi minuti semplicemente recandosi presso un Punto Blu.

telepass targa allerta non registrata