smartwatch

Busta paga di Maggio: tutte le novità che devi sapere. “Attenzione”

Abbiamo già ampiamente discusso le difficoltà nel “comprendere” uno strumento così utile ed indispensabile come la busta paga, ossia la “prova”  di una prestazione lavorativa a tutti gli effetti. Oltre ad essere piena di informazioni, la busta paga è infatti anche in continua evoluzione a causa delle novità ufficializzate dal governo relative all’ambito lavorativo. Ecco perchè i dipendenti, indifferentemente dal contesto spesso manifestano “preoccupazione” al momento dell’ufficializzazione della busta paga. Quali novità per il mese di maggio?

Busta paga di Maggio: tutte le novità che devi sapere. “Attenzione”

Prima di tutto “spicca” la festività del 1° maggio, appena trascorsa che per la maggior parte dei lavoratori, essendo “caduta” di domenica, viene percepita dal punto di vista lavorativo come “festività non goduta”. Questo concetto è espresso dall’articolo 5 della legge n.260, secondo cui la festività non goduta:

“Qualora ricorra nel giorno di domenica, spetterà ai lavoratori stessi, oltre la normale retribuzione globale di fatto giornaliera, compreso ogni elemento accessorio, anche una ulteriore retribuzione corrispondente all’aliquota giornaliera”.

Ciò significa che i lavoratori dipendenti “troveranno” una maggiorazione nella busta paga di maggio. L’importo, come facilmente intuibile dipende dal tipo di lavoro e dalla paga “base” calcolata sul contratto. Chiunque ha lavorato il giorno in questione percepirà un’altra forma di maggiorazione per lavoro festivo e per quello domenicale. In ogni caso, conviene contattare il proprio datore di lavoro o il proprio contratto collettivo nazionale di lavoro (il CCNL) per maggiori dettagli in merito.

Con l’istituzione dell’Assegno Unico per Famiglie, che ha preso il posto dei vari assegni familiari e bonus/agevolazioni per i nuclei familiari con figli, la busta paga si è alleggerita di queste agevolazioni: a partire dallo scorso marzo infatti chiunque abbia avuto accesso all’Assegno Unico vedrà l’importo spettante non più sulla busta paga come in precedenza ma attraverso pagamenti mensili erogati tramite bonifico, direttamente tramite IBAN.

Busta paga maggio aprile Riduzioni busta paga