Case a 1 euro per trascorrere le vacanze: ecco dove trovarle

E’ risaputo che a fronte delle più diffuse condizioni di crisi, l’inventiva e l’ingegno umano riesca a rendersi “evidente”. L’iniziativa delle case a 1 euro esemplificativa in tal senso e da idea considerata “azzardata”, è divenuta in pochi anni una forma di certezza vera e propria. Il primo comune che ha “inaugurato” questa forma di iniziativa è stato Salemi, un comune di quasi 10 mila abitanti in provincia di Siracusa in Sicilia che nel 2010 ha deciso di fronteggiare l’intensa spopolazione mettendo praticamente in vendita un numero di alloggi oramai inutilizzati così da facilitare la rivalutazione e la ristrutturazione.

Case a 1 euro per trascorrere le vacanze: ecco dove trovarle

Il prezzo simbolico ovviamente serve per “attirare” i potenziali acquirenti: nonostante il prezzo di un caffè, le amministrazioni locali che aderiscono all’iniziativa sono fanno firmare alcune regolamentazioni con gli acquirenti: questi devono “sobbarcarsi” le spese catastali e burocratiche, e in molti casi viene fatta firmare una polizza fideiussoria. Anche se le spese non sono, prevedibilmente, solo pari a 1 euro, l’idea appare vantaggiosa o comunque interessante, sopratutto per quanto riguarda abitazioni locate in luoghi caratteristici e anche se effettivamente possono trovarsi in luoghi, isolati “acquistare” un’abitazione di questo tipo può essere una prospettiva interessante per le vacanze.

Dopo Salemi, tanti altri comuni hanno aderito all’iniziativa, sopratutto borghi e comuni di piccole dimensioni ma anche città vere e proprie come Taranto e Sassari.

Attualmente i comuni che, attraverso bandi di concorso mettono a disposizione gli immobili, sono molti in tutta  Italia: ecco una “mini lista” di quelli attualmente attivi.

  • Itala – Messina
  • Lecce nei Marsi – L’Aquila
  • Pietramelara – Caserta
  • Teora – Avellino
  • Borgomezzavalle – Verbano Cusio Ossola
  • Oyace – Aosta – Valle D’Aosta
  • Biccari – Foggia
  • Altavilla Silentina – Salerno
  • Rose – Cosenza
  • Serradifalco – Caltanissetta
  • Castiglione di Sicilia – Catania

E’ sufficiente contattare direttamente i comuni attraverso i siti ufficiali: non tutti applicano le medesime condizioni, quindi è opportuno valutare singolarmente le proposte.

case 1 euro