smartwatch

Bollette, ecco quando non devi mai pagarle: “Attenzione”

Le bollette riescono ad essere qualcosa di asoslutamente normalizzante tra le tipologie di cittadino, perchè, banalmente, tutti dobbiamo pagare quanto usufruito e consumato per evitare di vederci accollato un debito o peggio ancora. Quella della regolamentazione delle fortniture energetiche è un problema non solo italiano ma che nel nostro paese ha portato allo sviluppo di bollette più “trasparenti” sia a a livello concettuale che effettivamente pratico. Anche se siamo portati a concepire una bolletta come indiscutibile, così non è  ed in alcuni casi le bollette possono essere non pagate.

Bollette, ecco quando non devi mai pagarle: “Attenzione”

Per essere funzionale al calcolo  del consumo, le bollette, vale a dire  le fatturazioni delle forniture energetiche ma anche dei servizi, sono state nel corso del tempo regolamentate con diversi “paletti” in fatto di regole e limiti. Sono state inasprite anche le tipologie di “punizioni” per chiunque non riesca a pagare la propria bolletta in tempo, di contro anche fisicamente i termini tecnici delle bollette sono tendenzialmente meno oscuri. Ma in quale occasione le bollette non vanno pagate?

Sicuramente quando cadono in prscrizione, vale a dire il termine ultimo calcolato dalla data di emissione fino a quella attuale, che certifica l’età della bolletta, superata questa la società di tipo energetico non può prendeere provvedimenti legati all’impugnare una fattura.

La prescrizione è un concetto conosciuto che si applica in maniera diversa dall’età della bolletta ma anche in merito al tipo di fornitura. Ad esempio le bollette della luce hanno una prescrizione di 5 anni fino al 2 marzo 2018, dal giorno successivo il termine si riduce a 2 anni. Vale a dire che una fattura emessa prima di questo giorno se non sottoposta a sollecito, pur non essere pagata senza conseguenze.

Il discorso vale anche per la bolletta del gas che mantengono la prescrizione a 5 anni fino al 1° gennaio 2019 , mentre quelle dell’acqua vedono ridursi il concetto di prescrizione da 5 a 2 anni dal 1° gennaio 2020.

bolletta bollette