smartwatch

Hai la banconota con Giuseppe Verdi? Pazzesco, ecco quanto vale

La carta moneta ha iniziato a “diffondersi” in contesti europei solo in periodi relativamente recenti, rispetto alle monete. Si tratta infatti di una forma che ha iniziato ad affermarsi in corrispondenza della diffusione delle banche, in primis come forma di biglietti di banca ed in seguito come forma di denaro comune, a partire dalla seconda metà dell’Ottocento, anche se solo nello scorso secolo la carta moneta è divenuta realmente “il denaro” inteso come prodotto diffuso. Tra le numerose emissioni italiane le due forme di banconota che portano il visto di Giuseppe Verdi sono estreamamente interessanti.

Hai la banconota con Giuseppe Verdi? Pazzesco, ecco quanto vale

Si tratta di una raffigurazione che in maniera diversa, ha fatto parte della banconota da 1000 lire tra gli anni 60 fino ai primi anni 80. Giuseppe Verdi, storico ed importantissimo compositore nonchè figura politica rilevante durante il Risorgimento capeggia su queste due banconote, la prima stampata negli anni dal 1962 al 1969, e la seconda dal 1969 fino al 1981.

La prima presenta una raffigurazion semplice su carta filigranata bianca, la seconda è invece su carta beige.

La prima serie ha il numero seriale diviso in due parti, e da questo si può comprendere la rarità del “pezzo”. Le più interessanti sono quelle stampate con un seriale compreso tra A42 ed L43 che valgono da 15 fino a 400 euro a seconda delle condizioni. Interessanti anche le sostitutive, riconoscibili per la prima lettera del seriale che è sempre una X o Z. Queste hanno una valutazione di 30 ai 350 euro, le Z08, Z09, Z10, X14 che hanno un valore tra 450 e i 750 euro, anchee se in questo caso il pezzo deve essere in eccellenti condizioni.

banconote verdi

La seconda serie è sensibilente più “frequente” ma è comunque interesante, in particolare nelle sostitutive chee sono riconoscibili dalla lettera X iniziale, nel seriale. In particolare le XA E, XA F ed XA C.

Le XA che terminano con M possono valere dai 50 ai 200 euro, mentre se finiscono con G o H, possono far guadagnare oltre 200 euro.