smartwatch

Banconote rare: come riconoscerle facilmente e guadagnare

Le prime banconote risalgono ad oltre mille anni fa, concepite per la prima volta da uno dei regni che hanno controllato la Cina, si tratta di oggetti estremamente diversi rispetto alla concezione moderna di carta moneta, in quanto la funzione di queste prime forme di “denaro” non metallico erano di fatto dei documenti che attestavano legalmente una proprietà di un ammontare di beni definito.

Banconote rare: come riconoscerle facilmente e guadagnare

Oggi la situazione è molto cambiata e più di un secolo le banconote risultano essere qualcosa di indispensabile per la maggior parte dei cittadini, pur in un contesto dove oramai con sempre maggior frequenza alle banconote ed alle monete sono.

La moneta fisica infatti difficilmente potrà rimpiazzare in tutto e per tutto le varie emissioni cartacee che sono diffusissime, e come ogni forma di oggetto comune, anche la carta moneta si presta perfettamente ad essere collezionata.

Ma come riconoscere un esemplare raro?

I fattori sono numerosi, alcuni decisamente semplici da comprendere, come lo stato di conservazione di una banconota, fino alla diffusione legata alla tiratura (ossia il calcolo numerico preciso di una emissione in particolare). Banalmente meglio è tenuta, più è rara, maggiore sarà l’interesse ed il guadagno legato.

Esistono anche altri parametri, come la rarità legata al seriale. Com’è noto il seriale serve per identificare singolarmente ogni esemplare, e gli appassionati hanno da tempo definito le caratteristiche più ricercate. Tra i seriali più rari possono essere citati spiccano quelli con poche cifre, in quanto statisticamente sono molto più rare delle altre. Altrettanto interessanti le banconote con il seriale consecutivo (es S2345678) oppure le “radar” che presentano il seriale identico a come se fosse specchiato (es S456787654).

Questi dettagli rendono per l’appunto un esemplare più interessante e quindi in grado di portare un guadagno da 2 volte superiore al valore facciale fino a 50 volte superiore se si tratta di una banconota unica, ossia con i numeri tutti uguali.

banconote colore rare banconota 10 mila euro