L’ambito collezionistico è anche contraddistinto da mode e tendenze del momento, ed in modo specifico quanto radicato, risulta essere anche importante, a tratti fondamentale il contesto di appartenenza, come evidenziato anche dalle generazioni giovani, un enorme interesse nei vari settori tecnologici e oggettistica che hanno fatto parte anche di un passato recente. Un esempio sono le vecchie videocassette, i tradizionali VHS, che sono stati di fatto uno dei primi e più alla portata (economicamente parlando) strumenti per avere a disposizione dei contenuti multimediali, e che oggi possono avere anche un valore molto elevato.

Vecchie Videocassette

Le vecchie videocassette fanno parte dei ricordi e della memoria di moltissimi di noi, spesso associate alla nostra infanzia o giovinezza, ma in alcuni casi possono essere anche in grado di farci guadagnare.

Con un mercato collezionistico che non si è mai arrestato, anche le vecchie VHS possono tornare di moda, in particolare se si possiedono quelle giuste.

Vecchie Videocassette: queste valgono oltre 4000 euro, ecco quale cercare

Vecchie Videocassette

Il supporto concepito con la tecnologia VHS è stato sviluppato dalla giapponese JVC verso la metà degli anni  70, impattando in modo importante sull’industria dell’home video e dell’intrattenimento casalingo, oltre che permettendo di ridurre i costi anche da parte dei produttori e di fatto alimentando l’ampia quanto importante fetta di produzioni televisive oltre che permettere la fruizione di contenuti sia attraverso l’acquisto che il noleggio delle cassette.

La vera diffusione di VHS migliorati nella qualità video ed audio, è stata particolare tra gli anni 80 e 90, fino ad un declino piuttosto rapido evidenziato con il nuovo secolo, con l’avvento del DVD, che oltre ad essere meno ingombranti non hanno le tipiche problematiche legate alla degradabilità del supporto fisico delle cassette, concepite su nastro.

In particolare gli esemplari di cassette da ricercare per “fare soldi” in fretta sono senza dubbio gli esemplari di film d’animazione di produzione Disney, nello specifico tutte quelle edizioni che sono state concepite solo in VHS e non sviluppate nella medesima versione negli anni successivi su DVD e B-Ray. Un esempio può essere una cassetta di Fantasia di Disney, film d’animazione del 1940, nonchè uno dei primi a trovare supporto sulle cassette, diversi esemplari sono stati recentemente venduti, in ottimo stato per diverse centinaia di euro, addirittura un esemplare mai utilizzato, e neanche mai aperto è stato venduto per una cifra non lontana dai 4000 euro.

Solo le edizioni particolari, emesse con un numero limitato di copie ed in ottimo stato possono valere così tanto.