Bevi del vino rosso e poi ti viene mal di testa? Non conosci il perché di questa relazione e vorresti scopritelo. Uno studio ha rivelato quale è il nesso tra vino rosso e mal di testa, ma non è l’alcol. Scopriamo qui insieme di cosa si tratta e cosa c’è dietro questo malessere.

Vino rosso e mal di testa - Scoperto il perché ma non è l'alcol

Il vino rosso fa parte della nostra tradizione viticola e gastronomica. Viene ottenuto attraverso la fermentazione del mosto d’uva, poi si fa la macerazione delle bucce degli acini insieme al succo che si ottiene dalla spremitura. Alcuni considerano questa bevanda come molto salutare e di fatti pare abbia delle interessanti caratteristiche nutrizionali.

I benefici del vino rosso pare siano molteplici, ed infatti esso è considerato un antiossidante, un antibatterico, un antimicotico ed anche un antiinfiammatorio. Pare inoltre che possa essere di aiuto nella fluidificazione del sangue ed è per questo consigliato per la prevenzione delle patologie cardiovascolari.

Vino rosso e mal di testa, qual è la correlazione?

Vino rosso e mal di testa - Scoperto il perché ma non è l'alcol

Alcun i studi svolti avrebbero dimostrato che il resveratrolo, presente nell’uva possa in qualche modo combattere la sensazione di stanchezza e spossatezza. Tutti i benefici sono visibili però solo a patto che non se ne faccia abusi. Pare che sia consigliato bere al massimo due bicchiere di vino rosso al giorno per poterne sfruttare i benefici.

Alcune ricerche hanno poi dimostrato che il vino rosso sia ottimo per migliorare i processo cognitivi, e berlo in modo moderato pare possa essere di aiuto per prevenire la demenza ed altre patologie degenerative del cervello.
In alcuni casi potrebbe capitare che possa venire mal di testa dopo aver bevuto un bicchiere di vino rosso, pare non sia una coincidenza. Vediamo qui da cosa dipende questa cosa.

Un team di ricercatori ha fatto uno studio e pare che il nesso tra vino rosso e mal di testa sia da ricercare nella quercitina, un composto naturale prodotto dalle piante. Essa è un antiossidante naturale che andrebbe ad aumentare le nostre difese immunitarie e pare possa prevenire le patologie cardiovascolari. Quando è assunta dal nostro argomento viene trasformata in quercitina glucoronide e che quindi mescolata all’alcol contenuto nel vino può causare il mal di testa.
Sarebbe questo dunque il nesso esistente tra vino rosso e mal di testa. Quindi chi accusa un mal di testa dopo aver bevuto un bicchiere di vino rosso deve sapere che è causato da questa reazione.