Le proteine costituiscono senza molti dubbi, una vera e propria base nutrizionale indispensabile per praticamente ogni forma di essere umano, in quanto hanno numerose funzioni indispensabili, tendenzialmente sono assunte tramite il consumo alimentare o con l’integrazione. Spesso si fa riferimento alle proteine in modo generico ma queste hanno una differenziazione comunque importante ed un impatto che come ogni altro nutriente va assolutamente valutato nella sua interezza. A cosa servono le proteine, dove si trovano ed a quanto ammonta il fabbisogno giornaliero?

proteine a cosa servono

E’ importante avere una generica ma comunque evidente visione d’insieme delle proteine, in modo importante per chi ricorre ad uno stile di vita sportivo.

Risulta decisivo anche comprendere cosa succede se si assumono troppe proteine, essendo un fattore non così improbabile.

Proteine: a cosa servono, dove si trovano, fabbisogno giornaliero

proteine a cosa servono

Assolutamente fondamentali per l’organismo, a tutte le condizioni per rinnovare i tessuti dell’organismo e per ampliare lo sviluppo muscolare, attraverso un processo chiamato proprio sintesi proteica, le proteine hanno funzioni di macronutrienti ed assieme ad altri elementi, hanno una funzione specifica relativa alla digestione così come anche per rendere efficienti le difese immunitarie.

Sono anche considerate generalmente delle sostanze che hanno una spiccata funzione energetica per l’organismo, in quanto con il movimento costante e che fa parte dello stile di vita, le proteine vanno comunque considerate nei limiti delle quantità di un organismo.

Si trovano in molti alimenti, a partire da carne, pesce, uova, latte e derivati di ogni tipologia fino anche ai legumi che ne contengono in grandi quantità ma anche nella frutta a guscio, i semi, ed in quantità minori, anche nei cereali. Se la carne, in particolare quella rossa, è molto ricca di proteine, la stessa è allo stesso tempo generalmente ricca di grassi, per questo una dieta equilibrata contribuisce a sviluppare nella maggior parte un fabbisogno “giusto” in termini giornalieri.

Il fabbisogno va calcolato in base al peso corporeo deo soggetto, la quantità minima corrisponde a 0,9 grammi / kg di peso corporeo al giorno per un adulto, che può anche raddoppiare in caso di intensa attività fisica.

Se la quantità di proteine è troppo elevata, l’organismo tende a farlo capire con alcuni segnali, uno su tutti la disidratazione ma anche alito cattivo e difficoltà ad evacuare, così come anche la stiticheza. In altri ambiti è possibile, in caso di eccesso di proteine, anche una vera e propria forma di impatto sull’umore, condizione che spesso è evidente con la carenza di carboidrati.