L’utilizzo del telefono cellulare prima di andare a dormire è diventato un’abitudine comune nella società moderna. Molte persone trascorrono del tempo a scorrere i propri account sui social media come Instagram, Facebook o Twitter prima di addormentarsi. La condivisione di foto, l’aggiornamento sulle attività degli amici e la lettura di notizie possono essere diventate parte integrante della routine notturna.

Ci sono anche coloro che utilizzano il loro telefono per leggere notizie, articoli o blog prima di andare a dormire. Questo può essere un modo per rimanere informati su argomenti di interesse o per rilassarsi con una lettura leggera. Inoltre, l’accesso alle piattaforme di streaming video ha reso comune guardare video o episodi di serie TV prima di coricarsi. Molte persone utilizzano il telefono per guardare contenuti rilassanti o per intrattenersi prima di addormentarsi.

Alcuni individui ricorrono ad app di meditazione o rilassamento per favorire un sonno tranquillo. Queste app offrono spesso sessioni di meditazione guidata, suoni rilassanti o storie per addormentarsi. Inoltre, l’invio di messaggi a familiari o amici è un modo comune per concludere la giornata. Le persone possono scambiarsi messaggi di buonanotte o aggiornamenti sulla giornata prima di chiudere gli occhi. Alcuni giocano a giochi sul telefono come metodo di rilassamento prima di andare a dormire. Alcune persone utilizzano il loro telefono anche per pianificare la giornata successiva, impostare sveglie o fare un rapido controllo delle attività da svolgere il giorno seguente.

Tuttavia, è importante notare che l’uso eccessivo del telefono cellulare prima di coricarsi, soprattutto a causa della luce blu emessa dai dispositivi, può avere effetti negativi sul sonno. Per favorire un sonno sano, molti esperti consigliano di limitare l’uso del telefono almeno un’ora prima di andare a dormire e di adottare pratiche che favoriscano il rilassamento e la transizione verso il sonno. L’uso del cellulare prima di dormire può disturbare il ritmo circadiano naturale e rendere più difficile addormentarsi. La luce blu emessa dai dispositivi elettronici è nota per influenzare negativamente la produzione di melatonina, l’ormone responsabile del sonno. Inoltre, guardare contenuti stimolanti come notizie, video o social media può aumentare l’eccitazione mentale, rendendo più difficile il rilassamento necessario per addormentarsi rapidamente.

L’abitudine di utilizzare il cellulare prima di dormire può anche portare a sviluppare una dipendenza tecnologica notturna, con persone che faticano a staccarsi dai dispositivi e a concedersi un periodo di relax prima di coricarsi. Questo può comportare un ritardo nel momento in cui ci si addormenta, poiché le persone possono dedicare più tempo del previsto alla navigazione online o all’utilizzo di app, riducendo il tempo effettivo dedicato al sonno. Inoltre, la costante esposizione alla luce blu dei dispositivi elettronici può non solo influenzare l’induzione del sonno, ma anche compromettere la qualità complessiva del riposo notturno. Uno scarso sonno di qualità è associato a vari problemi di salute, tra cui maggiore stress e diminuzione delle prestazioni cognitive.

Per mitigare questi rischi, è consigliabile adottare alcune pratiche sane prima di coricarsi, come limitare l’uso del cellulare almeno un’ora prima di dormire, stabilire una routine serale rilassante e creare un ambiente di sonno confortevole. È essenziale essere consapevoli dell’impatto dell’uso del cellulare sul sonno per preservare la salute e garantire un riposo notturno adeguato.
Continua a leggere su 33Salute.it: ecco i 5 rischi per la salute –