La ricetta della spanakopita inizia con lo sbollentare gli spinaci per un minuto in acqua bollente salata, poi vengono trasferiti in acqua e ghiaccio per fermare la cottura. Dopo averli strizzati bene, vengono tritati finemente. In una terrina vengono sbattute le uova con un pizzico di sale e pepe e tenute da parte. Successivamente, in un altro recipiente vengono uniti la ricotta, la feta sbriciolata, i cipollotti tritati finemente, il composto di uova, l’aneto secco e gli spinaci tritati. Il tutto viene amalgamato fino a ottenere un composto omogeneo.

Per preparare la base della spanakopita, si prende una teglia rettangolare delle dimensioni di 40×30 e si spennella la base e i bordi con dell’olio di oliva. Si adagiano tre fogli di pasta fillo sulla base, lasciando che fuoriescano di alcuni centimetri dalla teglia. Si spennellano con olio e si sovrappone un altro strato di due fogli di pasta fillo, posizionati in modo che fuoriescano dalla teglia per poter chiudere il ripieno una volta aggiunto. Un altro foglio viene posizionato al centro. Si spennella con olio e si adagia uniformemente il ripieno di spinaci, chiudendo i lembi di pasta fillo verso il centro. Si spennella con olio e si chiudono i lembi di pasta del primo strato. Si copre con altri fogli di pasta fillo, spennellando con olio e ripiegandoli delicatamente per creare un effetto di “movimento” sulla superficie. Si spennella la superficie con olio e si taglia la spanakopita in sei pezzi.

La spanakopita viene trasferita in forno statico, preriscaldato a 230°C, e la temperatura viene immediatamente portata a 180°C per cuocere per circa un’ora. Se la superficie tende a scurirsi troppo, si può coprire con della carta stagnola. Trascorso il tempo di cottura, si prosegue per 10-15 minuti con la sola serpentina inferiore in funzione a una temperatura di 220°C, sempre coperto con stagnola. Una volta cotta, la spanakopita viene lasciata intiepidire leggermente prima di essere servita.

In conclusione, la spanakopita è un piatto gustoso e ricco di sapori mediterranei, perfetto da servire come antipasto o piatto principale. La combinazione di spinaci, ricotta, feta e aromi come l’aneto crea un piatto che soddisferà i palati di tutti. La preparazione richiede un po’ di tempo e attenzione, ma il risultato finale è sicuramente degno di essere gustato. Buon appetito!
Le ricette sono pubblicate quotidianamente sul Canale Ricette “Il Tarantino”.

Approfondimenti

Ricette del Convento
Ricette a Tavola con Csaba
Ricette Fatto in casa per Voi
Ricette Giusina in Cucina
Ricette Luca Pappagallo
Ricette Cucina Economica
Ricette Uno Chef in fattoria