Per preparare gli spaghetti alla chitarra con pallottine, bisogna seguire diversi passaggi. Innanzitutto, si inizia con la preparazione delle pallottine: in una ciotola vanno mescolati la carne trita, l’uovo, il pepe, il formaggio, il sale e un pizzico di noce moscata. Questi ingredienti vanno amalgamati con le mani fino a formare delle piccole polpettine, che devono avere un diametro inferiore a 1 cm. Una volta pronte, le pallottine vanno disposte su un vassoio infarinato e coperte con della pellicola trasparente.

Mentre le pallottine riposano, si può occuparsi del sugo di carne: si trita finemente sedano, carota e cipolla, che vanno poi soffritti lentamente in una padella con un filo d’olio. Una volta che le verdure sono appassite, si aggiunge la carne trita e si fa rosolare bene. Successivamente si sfuma con del vino bianco, si lascia evaporare e si aggiungono i pomodori pelati. Il tutto va mescolato, salato e pepato, coperto con un coperchio e lasciato cuocere a fuoco lento per circa 3 ore, in modo che tutti i sapori si amalgamino perfettamente.

Nel frattempo si può preparare la pasta all’uovo: setacciare la farina in una ciotola, creare un incavo al centro e versarvi le uova. Mescolare con una forchetta o un cucchiaio partendo dal centro, incorporando gradualmente la farina dai bordi. Una volta che l’impasto comincia a formarsi, lavorarlo con le mani fino ad ottenere una consistenza omogenea. Avvolgere la pasta nella pellicola trasparente e lasciarla riposare per circa un’ora.

Dopo il riposo, la pasta sarà pronta per essere stesa: infarinare il piano di lavoro, prendere un mattarello e stendere la pasta fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro. Una volta stesa, la pasta va tagliata sulla chitarra e infarinata bene. Successivamente, si può cuocere gli spaghetti in acqua salata bollente per circa 5 minuti.

Nel frattempo, si possono saltare le pallottine in padella con un filo d’olio e aggiungere il sugo privato della carne cotta. Una volta pronti gli spaghetti, vanno scolati e conditi con il sugo preparato, escludendo però la carne, che può essere servita a parte come contorno al piatto. Infine, si può decorare il piatto con le pallottine e servire caldo.

In conclusione, la preparazione degli spaghetti alla chitarra con pallottine richiede pazienza e attenzione ai dettagli, ma il risultato finale sarà sicuramente apprezzato da tutti gli amanti della buona cucina italiana. Buon appetito!
Le ricette sono pubblicate quotidianamente sul Canale Ricette “Il Tarantino”.

Approfondimenti

Ricette del Convento
Ricette a Tavola con Csaba
Ricette Fatto in casa per Voi
Ricette Giusina in Cucina
Ricette Luca Pappagallo
Ricette Cucina Economica
Ricette Uno Chef in fattoria